Carrello vuoto

La storia del caffè, tra miti e leggende

Pubblicato il 16/11/2016

Caffè Italia Shop racconta la storia del caffè.

Non si sa esattamente quando il caffè sia stato scoperto per la prima volta ma si presume che le sue origini siano molto lontane. Una leggenda che attribuisce la scoperta del caffè ad un pastore etiope di nome Kaldi, il quale osservò che il suo gregge era molto attivo dopo aver ingerito delle bacche rosse ossia le bacche di caffè. Così decise anch’egli di assaggiarle e scopri l’effetto energetico che quest’ultime erano in grado di produrre.
Dall’Etiopia l’uso del caffè si diffuse nelle zone limitrofe. La prima piantagione di caffè sorse nello Yemen dopodiché la coltivazione si diffuse progressivamente anche in Arabia e in Egitto dove il caffè come bevanda divenne ben presto una vera e propria abitudine.
Il caffè divenne popolare in Europa solo a partire dal 17° secolo per l’esattezza nel 1617 anno in cui il caffè fece la sua comparsa in Europa grazie ai commercianti veneziani i quali seguivano le rotte marittime che univano l’Oriente con Venezia e Napoli. Nello specifico il merito va al Botanico Prospero Alpini il quale era stato medico del console di Venezia in Egitto.